Schede procedimenti della Polizia Municipale

Ultima modifica 9 marzo 2024

Argomenti :
Zone pedonali
Polizia
ZTL
Accesso agli atti

Modulistica di riferimento

Notizie utili: Per le attività svolte dal personale del Corpo di Polizia Municipale è possibile accedere alla documentazione in possesso degli uffici chiedendone la visione oppure estrazione di copia; in quest'ultimo caso è necessario presentare apposita domanda con il modulo predisposto.

Come: Domanda su modulo predisposto.

Dove e orari: La domanda può essere presentata al protocollo generale del Comune di Alba, sito in piazza Risorgimento 1, dal martedì al sabato dalle 8:30 alle 12:15, il giovedì dalle ore 14:30 alle ore 16:30, oppure tramite la propria posta elettronica certificata (PEC) con invio a comune.alba@cert.legalmail.it.

Costo: nessuno per le copie semplice, imposta di bollo di € 16 per le copie conformi.

In quanto tempo: per i documenti disponibili presso l'ufficio la visione può essere immediata; per il rilascio di copie il termine è di 30 giorni dalla data di richiesta.  Decorsi inutilmente 30 giorni la domanda si intende rifiutata.  Avverso la decisione di non accoglimento o di silenzio rifiuto o di differimento il richiedente ha la facoltà di richiedere il riesame o presentare ricorso al TAR (Tribunale Amministrativo Regionale).

Ufficio competente: centrale operativa.

Responsabile del servizio: Comandante del corpo, email centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Le norme: L. 214/1990 e sm.i. regolamento per la disciplina del diritto di accesso ai documenti amministrativi  e per la tutela della riservatezza dei dati personali (Deliberazione Consiglio Comunale n. 142 del 27.11.2000).

Accertamenti anagrafici

Modulistica di riferimento

  • nulla

Notizie utili: La Polizia Municipale verifica l'effettiva residenza sulla scorta di quanto dichiarato dai cittadini in sede di iscrizione anagrafica comunicandone l'esito all'ufficio anagrafe del comune di Alba entro 30 giorni dal ricevimento della pratica. Inoltre vengono svolti accertamenti anagrafici per l'iscrizione/cancellazione da albi professionali o registri tenuti dalla pubblica amministrazione.

Come: Richiesta di accertamenti da parte della pubblica amministrazione.

Dove e orari: La domanda può essere presentata al protocollo generale del Comune di Alba, sito in piazza Risorgimento 1, dal martedì al sabato dalle 8:30 alle 12:15, il giovedì dalle ore 14:30 alle ore 16:30, oppure tramite la propria posta elettronica certificata (PEC) con invio a comune.alba@cert.legalmail.it.

Costo: nessuno

In quanto tempo: 30 giorni dalla richiesta

Ufficio competente: centrale operativa

Responsabile del servizio: Comandante del corpo email centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Le norme: L. 65/1986

Animali da affezione, cani randagi

Modulistica di riferimento

  • nulla

Notizie utili

Animali da affezione: Si avvisa che restano in vigore per un altro anno le indicazioni del ministero della Salute per prevenire l'aggressione dei cani. La proroga di un anno dell'ordinanza 6 agosto 2013 è disposta dall'ordinanza 28 agosto 2014, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'8 settembre 2014 n. 208. Accanto alle misure richieste al proprietario o detentore di un cane per prevenire danni o lesioni a persone, animali o cose, l'ordinanza prevede l'istituzione di appositi percorsi formativi da parte dei comuni in collaborazione con i servizi veterinari delle aziende sanitarie locali, al termine dei quali è previsto il rilascio di un patentino. Per le sanzioni applicabili alle violazioni delle citate ordinanze ministeriali, restano in vigore quelle previste dal regolamento di polizia urbana e dall'ordinanza sindacale n. 47/2009.

Cani randagi: La persona che avvista un cane randagio può effettuare la segnalazione, anche telefonicamente alla Centrale Operativa del Corpo Polizia Municipale contattabile al numero telefonico 0173/328.228. La segnalazione, anche verbale, può essere inoltrata alla Centrale Operativa del Corpo Polizia Municipale che la trasmette all'ufficio preposto alla cattura dei cani randagi. I cani randagi catturati, non appena affidati al canile comunale, sono sottoposti a visita da parte dei servizi veterinari dell’ Unità locali socio-sanitarie. Al fine di garantire il recupero del cane da parte dell’accalappiacani, sarebbe utile catturalo e trattenerlo in un recinto. Per contro questa modalità può risultare rischiosa per il cittadino e pertanto va applicata con prudenza.

Come: Segnalazione telefonica o email

Dove e orari: Telefonicamente nell'orario di ufficio, tramite email al di fuori dell'orario al seguente indirizzo : centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Costo: nessuno

In quanto tempo: immediatamente alla ricezione della segnalazione

Ufficio competente: centrale operativa

Responsabile del servizio: Comandante del corpo email centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Le norme: Legge n. 281 del 14.08.1991

Codice della strada

Documenti di circolazione richiesti dalla polizia stradale

Modulistica di riferimento:

  • Nulla

Notizie Utili: Durante la circolazione stradale e a seconda della categoria, i conducenti dei veicoli sono tenuti ad avere al seguito determinati documenti (patente di guida, carta di circolazione, certificato di assicurazione, ecc.). Questi documenti, ad ogni richiesta da parte degli organi di polizia stradale, devono essere esibiti. L’assenza del documento richiesto comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa ai sensi dell’art 180 c. 7 CdS dell’importo di € 41 e l’obbligo di esibirlo entro un termine (che mediamente è di 30 giorni) ad un qualsiasi Comando di Polizia (Polizia, Carabinieri, Polizia Locale, Guardia di Finanza, Guardia Forestale, Polizia Penitenziaria); se non viene esibito si applica un’ulteriore sanzione amministrativa di maggiore entità ovvero di € 419 secondo quanto previsto dall’art 180 c 8. CdS. Analoga richiesta può essere fatta per conoscere il nominativo del conducente incorso in una violazione per la quale consegue la sospensione della patente di guida o la decurtazione dei punti sulla patente stessa od ancora in caso di sinistro stradale, ecc.

Come: Seguendo le istruzioni riportate nella richiesta di esibizione notificata oppure nel modulo allegato al verbale notificato od ancora nel verbale contestato.

Dove e orari: L'esibizione può essere fatta presso il Corpo di Polizia Municipale del Comune di Alba, sito in piazza Risorgimento 1 Ufficio Verbali orario da martedì al venerdì dalle 8:30alle 12:30, sabato dalle ore 08.30 alle ore 12.00, oppure tramite posta elettronica certificata (PEC) comune.alba@cert.legalmail.it.

Costo: nessuno.

In quanto tempo: immediatamente.

Ufficio competente: ufficio verbali.

Responsabile del servizio: Ispettore Capo A. Fracanzani email ufficioverbali@comune.alba.cn.it.

Le norme: Codice della strada, regolamento di esecuzione ed attuazione del codice della strada.

Area Pedonale, ZTL transito di veicoli, rilascio di autorizzazione

Modulistica di riferimento

Notizie utili: È consentito il transito in deroga al divieto previsto nell'area pedonale e ztl notturna controllata da telecamere sono ai veicoli autorizzati, pena l'applicazione delle sanzioni accertate in modo automatico dai varchi elettronici. Le autorizzazioni hanno una durata massima di 24 mesi dalla di rilascio, rinnovabili. Ogni veicolo autorizzato, durante il transito, dovrà chiaramente esporre sul parabrezza anteriore l’apposito contrassegno che verrà rilasciato contestualmente all’autorizzazione. Nella ZTL del centro storico vige il divieto di transito ai veicoli con classe ambientale inferiore a Euro 1 ed Euro 2 se alimentati rispettivamente a benzina o diesel. Alcune categorie di utenti (artigiani, professioni sanitari, assistenza domiciliare) hanno la possibilità di richiedere un permesso di sosta in deroga alle norme del codice della strada per i casi previsti dal vigente "Disciplinare per il transito e la sosta dei veicoli nell'area pedonale e ZTL".

Come: Domanda con allegata la carta di circolazione del veicolo.

Dove e orari: La domanda deve essere presentata tramite il nuovo portale comunale in modalità informatica.

Costo: nessuno

In quanto tempo: 15 gg dalla richiesta

Ufficio competente: centrale operativa

Responsabile del servizio: Comandante del corpo email poliziamunicipale@comune.alba.cn.it.

Le norme: Codice della strada, regolamento comunale per il rilascio delle autorizzazioni di transito.

Disabili, rilascio permesso di transito e parcheggio

 Modulistica di riferimento

Notizie utili: I veicoli addetti al servizio di persone invalide possono circolare e sostare nelle zone a traffico limitato, nelle aree pedonali o dove la sosta è vietata o vincolata a tempo(zona disco), purché non costituisca pericolo o intralcio. Possono, altresì, sostare negli spazi riservati di colore giallo che siano contraddistinti da apposita cartellonistica. L'amministrazione comunale di Alba, con delibera n. 18 del 21/01/2016, ha previsto per i titolari del contrassegno di poter parcheggiare gratuitamente anche negli stalli di sosta a pagamento (parcheggi blu) qualora i parcheggi riservati siano già totalmente. Per poter usufruire delle suindicate agevolazioni gli interessati devono esporre nell’auto, ben visibile, l’apposito contrassegno. Il contrassegno, che ha una validità di cinque anni, è valido in tutti i Comuni italiani e negli altri Paesi dell’Unione europea.

Come: Domanda, certificato medico rilasciato dall’ufficio medico legale dell’Azienda U.S.L. attestante che l’interessato è affetto da una patologia che limita la capacità di deambulazione. Due fotografie formato tessera, copia di un documento di identità del richiedente. Per il rinnovo allegare anche il contrassegno scaduto.

Dove e orari: La domanda può essere presentata al protocollo generale del Comune di Alba, sito in piazza Risorgimento 1. Orario dal martedì al sabato dalle 8:30 alle 12:15, giovedì dalle ore 14:30 alle ore 16:30, oppure tramite posta elettronica certificata (PEC) comune.alba@cert.legalmail.it.

Costo: nessuno.

In quanto tempo: 7 gg dalla richiesta.

Ufficio competente: centrale operativa.

Responsabile del servizio: Comandante del corpo email centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Le norme: Codice della strada, regolamento di esecuzione ed attuazione del codice della strada.

Contrassegno Identificativo Temporaneo "Permesso Rosa"

 Modulistica di riferimento

Notizie utili: I veicoli addetti al servizio delle donne in stato di gravidanza o di genitori con un bambino di età non superiore a due anni possono sostare nei stalli individuati con la segnaletica stradale prevista (figura II 79/c dell’art. 120 del Regolamento del Codice della Strada approvato con D.P.R. N°495/1992). Per poter usufruire delle suindicate agevolazioni gli interessati devono esporre nell’auto, ben visibile, l’apposito contrassegno. Il contrassegno ha una validità temporanea per la durata della permanenza dei requisiti originari.

Come: Domanda attestante il possesso dei requisiti richiesti dall'art. 188 bis del codice della strada.

Dove e orari: La domanda può essere presentata al protocollo generale del Comune di Alba, sito in piazza Risorgimento 1. Orario dal martedì al sabato dalle 8:30 alle 12:15, giovedì dalle ore 14:30 alle ore 16:30, oppure tramite posta elettronica certificata (PEC) comune.alba@cert.legalmail.it.

Costo: nessuno.

In quanto tempo: 7 gg dalla richiesta.

Ufficio competente: centrale operativa.

Responsabile del servizio: Comandante del corpo email centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Le norme: art. 7 e 188 bis del Codice della strada, DM MIMS del 07/04/2022.

Organizzazione manifestazioni sportive, competitive o non competitive

 Modulistica di riferimento

Notizie utili: Per organizzare manifestazioni sportive, competitive o non competitive, che si svolgono su strada nel territorio comunale è necessario chiedere l’autorizzazione al comune. La richiesta di autorizzazione, ai sensi dell'art. 9 del Codice della Strada, va presentata almeno 30 giorni prima della manifestazione al comando Polizia Municipale.

Novità: la Regione Piemonte, con DGR 59-870 del 29/12/2014 ha recepito l'accordo Stato-Regioni relativo all'organizzazione e assistenza sanitaria negli eventi e nelle manifestazioni programmate.

Come: Nella richiesta va specificata la natura competitiva/non competitiva ed il percorso della manifestazione, nonché la disponibilità della scorta tecnica. Se la manifestazione prevede l'istituzione del divieto di sosta o la chiusura, anche temporanea, di strade, si deve presentare una richiesta di ordinanza al comando Polizia Municipale.

Dove e orari: La domanda può essere presentata al protocollo generale del Comune di Alba, sito in piazza Risorgimento 1. Orario dal martedì al sabato dalle 8:30 alle 12:15, giovedì dalle ore 14:30 alle ore 16:30, oppure tramite posta elettronica certificata (PEC) comune.alba@cert.legalmail.it.

Costo: richiesta in marca da bollo. Per il rilascio dell'autorizzazione marca da bollo e diritti di segreteria di € 0.52.

In quanto tempo: 30 gg dalla richiesta.

Ufficio competente: centrale operativa.

Responsabile del servizio: Comandante del corpo email: centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Le norme: Codice della strada, regolamento di esecuzione ed attuazione del codice della strada.

Rilascio documentazione incidenti stradali

Modulistica di riferimento

Notizie utili: In caso di incidente stradale rilevato dagli agenti della polizia municipale di questo comune, è possibile chiedere copia del fascicolo relativo al sinistro.

Come: Documento di identità, domanda di rilascio delle copie con l’esatta indicazione all’incidente, nulla osta della competente Procura della Repubblica per incidenti con prognosi riservata e/o mortali.

Dove e orari: La domanda può essere presentata al protocollo generale del Comune di Alba, sito in piazza Risorgimento 1. Orario dal martedì al sabato dalle 8:30 alle 12:15, giovedì dalle ore 14:30 alle ore 16:30, oppure tramite posta elettronica certificata (PEC) comune.alba@cert.legalmail.it.

Costo: nullo se il rilascio della documentazione avviene tramite PEC.

In quanto tempo: 30 gg dalla richiesta.

Ufficio competente: ufficio verbali.

Responsabile del servizio: ispettore P. Coppolino  e-mail: centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Le norme: Codice della strada, regolamento di esecuzione ed attuazione del codice della strada.

Richiesta di occupazione suolo per una durata inferiore a 48 ore

Modulistica di riferimento

Notizie utili: In occasione di lavori, trasloco, ecc. che necessitano l'occupazione del suolo pubblico per una durata inferiore alle 48 ore, occorre essere autorizzati dal Comune. Nel caso in cui l'occupazione comporti anche la chiusura della via può essere chiesta l’emissione di ordinanza che imponga obblighi, divieti o limitazione all’utilizzo di strade aperte al pubblico. La richiesta di occupazione suolo pubblico va presentata anche nel caso di raccolta firme o petizioni in materia elettorale.

Come: Domanda di occupazione suolo.

Dove e orari: La domanda può essere presentata al protocollo generale del Comune di Alba, sito in piazza Risorgimento 1. Orario dal martedì al sabato dalle 8:30 alle 12:15, giovedì dalle ore 14:30 alle ore 16:30, oppure tramite posta elettronica certificata (PEC) comune.alba@cert.legalmail.it.

Costo: marca da bollo da € 16, pagamento diritti di segreteria di € 0,52, pagamento canone per l'occupazione suolo presso la concessionaria del servizio ICA tributi di via Manzoni, n. 10/A Alba (telefono 0173.363.363). Per l'occupazione suolo in materia elettorale è prevista l'esenzione per marca da bollo e tosap. Nel caso di occupazione parcheggi blu, oltre alla tosap occorre pagare la somma di € 3,91  giornaliera (delibera di G.C. n. 310/2008) per ogni stallo di sosta richiesto, direttamente alla società Pargheggi Alba, piazza Trento e Trieste, Alba (0173.366.744).

In quanto tempo: 7 gg dalla richiesta.

Ufficio competente: ufficio verbali.

Responsabile del servizio: ispettore P. Coppolino email centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Le norme: Codice della strada, regolamento di esecuzione ed attuazione del codice della strada.

Sanzioni codice della strada comunicazione dati per decurtazione punti

Modulistica di riferimento

Sanzioni codice della strada controlli limiti di velocità

Ai sensi dell'art. 142 del codice della strada, i servizi di polizia stradale per il controllo del superamento dei limiti di velocità vengono effettuati con apparecchiatura approvata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il dispositivo velomatic 512 D viene sottoposto a taratura e verifica annuale. La postazione fissa autorizzata dal Prefetto di Cuneo è situata in località Frazione San Rocco Cherasca ed è funzionamente nei due sensi di marcia.

Sanzioni codice della strada ricorso al Prefetto o Giudice di Pace

Modulistica di riferimento

Notizie utili: Un cittadino che riceve un verbale di violazione che prevede una sanzione amministrativa (pagamento di una multa) può opporsi facendo ricorso all'autorità amministrativa o giudiziaria, chiedendo che siano valutate le sue ragioni.

Come: -

Ricorso amministrativo: Per le violazioni al Codice della strada deve essere diretto al Prefetto di Cuneo tramite raccomandata con ricevuta di ritorno (A.R.) o PEC, oppure al Corpo di Polizia Municipale di Alba, piazza Risorgimento 1, 12051 Alba, consegnato personalmente presso l'ufficio Protocollo del Comune di Alba, piazza Risorgimento 1 o tramite PEC.

In quanto tempo: Il termine per proporre ricorso è di 60 giorni dalla data della contestazione o notifica del verbale.

Ufficio competente: Ufficio verbali.

Ricorso giurisdizionale: Per le violazioni al Codice della strada l'autorità giudiziaria competente è il Giudice di pace. Il ricorso deve essere inviato per posta oppure presentato presso la cancelleria del Giudice, che a seguito dello spostamento degli uffici giudiziari, si è trasferita in Alba, piazza Medford 1, telefoni Cancelleria Civile 0173445205, Cancelleria Penale 0173445208. Apertura cancelleria tutti i giorni lavorativi dalle ore 8:30 alle ore 13. Contestualmente al ricorso può essere richiesta la sospensione del provvedimento impugnato; se il Giudice accoglie la domanda l'efficacia del verbale è sospesa fino al pronunciamento e di conseguenza sono sospesi anche i termini per il pagamento.

Costo: Dal 1 gennaio 2010 per presentare ricorso al G.d.P. è necessario il pagamento di un contributo unificato nella misura prevista dall’art. 13 D.P.R. n. 115/2002 più spese forfettizzate secondo l’importo fissato dall’articolo 30 dello stesso D.P.R. Per ulteriori precisazioni al riguardo occorre contattare l'ufficio del Giudice di Pace di Alba. I due tipi di ricorso sono alternativi, ovvero non si può ricorrere a entrambe le autorità perché il ricorso all'una esclude il ricorso all'altra. Il termine per proporre ricorso è di 30 giorni dalla data della contestazione o notifica del verbale.

Responsabile del servizio: Comandante del Corpo email poliziamunicipale@comune.alba.cn.it.

Le norme: Codice della strada.

Sanzioni codice della strada riscossione coattiva con ruoli

Modulistica di riferimento

Notizie utili: Il comune di Alba ha affidato nel il servizio di riscossione coattiva delle sanzioni accertate in violazione del codice della strada a diversi soggetti, per utlimo all'Agenzia delle Entrate per la Riscossione, mentre nel passato alla società M.T. Spa Corso Isoardi 32/B, 12038 Savigliano (CN), telefono 0172370542, Fax 0172375214. Numero verde 800386390, email saviglianotributi@maggioli.it, PEC mt.cuneo@legalmail.it.

Le ingiunzioni di pagamento gestite dalla società Gec spa in liquidazione sono state affidate alla nuova società SORIT, numero verde 800199288, attivo da lunedì a venerdì dalle 9 alle 18. Sabato e prefestivi dalle 9 alle 13. Il contribuente può assumere informazioni, controllare la sua posizione debitoria e inviare email o segnalazioni a SORIT direttamente dal sito Sorit.it . Sempre dal sito il contribuente può in autonomia chiedere le proprie credenziali e visualizzare la propria posizione, può inoltre predisporsi in autonomia anche piani di rientro in sei rate se non sono presenti procedure esecutive. È anche attivo il centralino per i contribuenti dalle 9 alle 12 tutti i giorni dal lunedì al venerdì telefono al numero 0544282811. La PEC di SORIT è amministrazione.sorit@pec.it.

Domande frequenti sui ruoli (FAQ): Arriva la cartella esattoriale ma la sanzione è stata pagata. Per prima cosa deve essere verificata sulla ricevuta la data di pagamento della sanzione:

    • Se il versamento è successivo al 60 gg. dalla data di notifica del verbale, la cartella esattoriale si è formata regolarmente così come previsto dall’ art. 203, comma 3 CdS, per una somma pari alla differenza tra la metà del massimo della sanzione amministrativa edittale e l’importo pagato, oltre le maggiorazioni previste dall’art. 27 della L. 689/81
    • Se il versamento è stato effettuato entro 60 gg. dalla data di notifica, va chiesta la discarica della cartella all'ufficio Ruoli

A chi si può proporre ricorso alla cartella di pagamento: La materia è regolata dagli artt. 22 e 23 della L. 24.11.1981, n. 689. Il ricorso deve essere depositato presso la cancelleria del Giudice di Pace di Alba piazza Medford direttamente dal ricorrente o da un suo procuratore legale, oppure spedito con plico raccomandato entro 60 giorni dalla notifica. Si ricorre al GdP fino ad un ammontare di € 15.493,71, così come stabilito dall’art 7 del Codice di Procedura Civile. La sentenza del Giudice di Pace è ricorribile in Tribunale. Il D.L. 194/2009 denominato "Milleproroghe" prevede che il procedimento di opposizione innanzi al Giudice di Pace sia soggetto al pagamento del contributo unificato nella misura prevista dall’art. 13 D.P.R. n. 115/2002.

Quando chiedere l'annullamento della cartella esattoriale: La legge prevede che si possa presentare domanda personalmente o tramite posta e di annullamento in caso di:

    • Decesso dell'intestatario della cartella; allegare il certificato di morte
    • Titolo esecutivo (verbale di accertamento) non correttamente notificato

Perché esistono le maggiorazioni sulla cartella di pagamento. In caso di pagamento in ritardo e/o mancato pagamento della somma dovuta, l’art. 27 comma 6° della legge n. 689/81 prevede l’applicazione di una maggiorazione di un decimo per ogni semestre a decorrere da quello in cui la sanzione è divenuta esigibile e fino a quello in cui il ruolo è trasmesso all'esattore.

Quando si attivano le azioni cautelari ed esecutive: Le attività cautelari ed esecutive possono essere precedute dall'invio di un Sollecito di pagamento che rappresenta, normalmente, il primo atto emesso dall'Agente per la riscossione dopo la cartella di pagamento. Il sollecito di pagamento ha la funzione di ricordare al contribuente la presenza di debiti, per i quali è già stata effettuata la notifica, ma che risultano ancora inevasi. Si tratta quindi di un invito, in via bonaria, ad effettuare una rapida definizione delle pendenze prima che vengano attivate le azioni di riscossione coattiva. Il documento contiene, oltre al bollettino per il pagamento, la situazione analitica dei debiti a ruolo e delle relative spese accessorie maturate. Trascorsi 60 giorni dalla notifica della cartella di pagamento, l’Agente per la Riscossione, nel caso in cui non sia stato ancora effettuato il pagamento, può attivare le procedure cautelari/esecutive previste dalla vigente normativa per il recupero delle somme iscritte a ruolo quali, ad esempio.

    • Iscrizione di fermo amministrativo su beni mobili registrati. Il fermo amministrativo del veicolo rappresenta l'ultima fase della procedura esecutiva prevista dalla Legge per il recupero dei crediti derivanti da obbligazioni previste dalla stessa (tasse, imposte, tributi, canoni, violazioni non pagate nei termini, ecc.). Esso viene applicato ai veicoli che, sulla base delle risultanze del PRA, risultano intestati al contribuente Una volta iscritto, il fermo del veicolo può essere cancellato presso l’Ufficio Pra solo dal diretto interessato.

L'iscrizione del fermo viene sempre preceduta da una comunicazione di preavviso di fermo contenente l'avvertenza che, decorsi 20 giorni, verrà disposta senza ulteriore avviso la effettiva annotazione presso il PRA (Pubblico Registro Automobilistico). Il preavviso di fermo, oltre al dettaglio degli addebiti oggetto dell'intimazione, contiene indicazioni per il pagamento ed ha in allegato il relativo bollettino di versamento. Il fermo amministrativo dei veicoli, determina il divieto di circolazione. Gli organi di polizia stradale, in caso di circolazione di veicolo sottoposto a fermo fiscale, elevano verbale di violazione all'art.214 c.8 C.d.S. in relazione all'art.86 c.3 D.P.R.602/73, prevedendo il pagamento di una somma pecuniaria. Copia del verbale d'accertamento sarà trasmesso all’Agente della Riscossione che ha disposto il fermo fiscale per gli atti di sua competenza.

A chi deve essere richiesta la rateizzazione: La rateizzazione della cartella di pagamento deve essere richiesta al Comando di polizia municipale che concederà il beneficio nel caso in cui ricorrano i presupposti di legge.

Ufficio competente: Ufficio verbali.

Responsabile del servizio: Comandante del Corpo email ufficioverbali@comune.alba.cn.it.

Le norme: Codice della strada.

Ricorso al Sindaco per le sanzioni ai sensi dei regolamenti/ordinanze comunali

Modulistica di riferimento

Notizie utili: In caso di violazioni ai regolamenti ed ordinanze sindacali, i destinatari potranno presentare ricorso direttamente al comune di Alba, Ripartizione Servizi Legali.

Come: Invio del ricorso al protocollo comunale oppure mediante invio all'indirizzo PEC comune.alba@cert.legalmail.it.

Costo: in carta libera.

In quanto tempo: entro il termine di 30 giorni dalla notifica o contestazione del verbale di accertata violazione.

Ufficio competente: Ripartizione Servizi Legali del comune di Alba.

Le norme: Legge 689/1981.

Commercio su area pubblica (Fiera internazionale del Tartufo Bianco d'Alba)

Modulistica di riferimento

Notizie utili: Per partecipare ai mercati ambulanti della Fiera internazionale del tartufo bianco d'Alba, in programma nelle prime 4 domeniche del mese di ottobre, i titolari di autorizzazione per la vendita su aree pubbliche possono presentare domanda al comune entro 60 giorni antecedenti alla prima domenica di ottobre, per tutte e 4 le domeniche.

Come: Domanda di concessione suolo on line, previo accreditamento nella sezione dedicata. Per saperne di più sulla nuova procedura telematica visita la seguente pagina. In alternativa alla procedura on line, al fine di agevolare l'utilizzo della posta elettronica certificata (PEC), è possibile scaricare un apposito modulo in pdf, compilarlo e inviarlo al comune di Alba all'indirizzo PEC comune.alba@cert.legalmail.it.

Costo: marca da bollo da € 16, pagamento diritti di segreteria di € 0,52, pagamento canone occupazione suolo tramite bollettini di ccp inviati al domicilio dei richiedenti dalla concessionaria del servizio ICA tributi di via Manzoni, n. 10/A - Alba (telefono 0173.363.363).

In quanto tempo: entro il termine ultimo di occupazione suolo della manifestazione.

Ufficio competente: ufficio commercio/edilizia/decoro urbano.

Responsabile del servizio: Comandante del Corpo email poliziamunicipale@comune.alba.cn.it.

Le norme: Codice della strada, regolamento comunale sul commercio su aree pubbliche.

Gestione oggetti smarriti

Modulistica di riferimento

  • nulla

Notizie utili: Gli oggetti smarriti nel territorio comunale vengono depositati presso il comando di polizia municipale che provvede, ove possibile, alla riconsegna ai legittimi proprietari mediante pubblicazione di avviso all'albo pretorio per almeno due domeniche consecutive.

Come: Informazioni presso la centrale operativa del Corpo di Polizia Municipale.

Costo: nessuno.

In quanto tempo: immediatamente alla ricezione della segnalazione.

Ufficio competente: centrale operativa

Responsabile del servizio: Comandante del corpo email centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Le norme: codice civile.

Notificazione atti di natura penale e civile

Modulistica di riferimento

  • nulla

Notizie utili: -

Come: -

Dove e orari: Comando di pm dalle ore 8 alle ore 18 da martedí a venerdí, sabato mattina dalle ore 8 alle ore 12.

Costo: nessuno.

In quanto tempo: entro 30 gg dalla richiesta.

Ufficio competente: centrale operativa.

Responsabile del servizio: Comandante del corpo email centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Le norme: codice di procedura penale e civile.

Sicurezza Urbana, comunicazioni di pubblica sicurezza

Modulistica di riferimento

Notizie utili: Invio alla Questura di Cuneo almeno tre giorni prima della manifestazione.

Dove e orari: Pec della Questura di Cuneo oppure tramite il Comando di Polizia Municipale con invio alla pec: comune.alba@cert.legalmail.it
 

Costo: nessuno.

In quanto tempo: immediato.

Ufficio competente: centrale operativa.

Responsabile del servizio: Comandante del corpo e-mail centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Le norme: Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza.

Cessione fabbricato e dichiarazione di ospitalità per stranieri

Modulistica di riferimento

Notizie utili: -

Come: utilizzo modulistica da inviare tramite PEC al comune di Alba.

Costo: nessuno.

In quanto tempo: entro 48 ore dalla cessione del bene anche in caso di locazione.

Ufficio competente: centrale operativa.

Responsabile del servizio: Comandante del corpo email centraleoperativa@comune.alba.cn.it.

Le norme: art. 12, D.L 59/1978, conv in legge191/1978. La comunicazione di cessione fabbricato è un obbligo che riguarda chiunque cede la proprietà o il godimento o a qualunque altro titolo consente l'uso esclusivo di un immobile o di parte di esso. Prevista dall'art. 12 del Decreto legge 59/78, convertito in legge 191 dello stesso anno (Legge 18 maggio 1978, n. 191), è stata sostanzialmente assorbita dalla registrazione dei contratti riferiti all'immobile(vendita , locazione ecc.). La legge lascia intatto l'obbligo di comunicazione solo nel caso in cui "venga concesso il godimento del fabbricato o di porzione di esso sulla base di un contratto, anche verbale, non soggetto a registrazione in termine fisso", per cui ammette anche una forma di comunicazione telematica, da stabilire con apposito decreto.

Cittadini stranieri (ovvero extracomunitari): È confermato l'obbligo di comunicazione stabilito dall'articolo 7 del T.U. 286/98, concernente la disciplina dell'immigrazione e della condizione dello straniero (secondo la normativa per straniero si intende il cittadino extracomunitario).

Organizzazione del Corpo

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli?
2/2
Inserire massimo 200 caratteri
È necessario verificare che tu non sia un robot